Artegna (UD), comune virtuoso

Artegna, vincitore nel 2016 del Premio Comuni Virtuosi nella categoria “impronta ecologica“, aderisce alla nostra associazione. Le buone pratiche, in questa piccola comunità, sono diventate prassi quotidiana. una sfida al futuro giocata nel presente.

Il Comune di Artegna (UD) aderisce all’Associazione Nazionale Comuni Virtuosi, realtà che da ormai molti anni raccoglie e coordina un centinaio di comuni in tutta Italia, verso l’obiettivo della crescita sostenibile e di qualità.

Una rete fatta di eccellenze, nella quale ciascun partner può imparare, crescere, condividere, perché in tempi di scarse risorse i piccoli comuni possono contare sulla collaborazione, sul lavoro condiviso, per trarre ispirazione da chi ha già fatto bene, donando nel contempo la propria esperienza.

L’adesione all’Associazione avrà delle ricadute concrete sulle progettualità dell’Amministrazione e di conseguenza sui cittadini: vi sarà un’iniezione di idee innovative che renderanno più efficaci le singole iniziative, ed inoltre l’adesione impegna il Comune a relazionare periodicamente ai cittadini l’opera svolta in tema di ambiente e qualità della vita. Trasparenza e partecipazione, quindi, come ingredienti per coinvolgere sempre più la popolazione.

Ad oggi sono già molte le iniziative avviate in questo senso, come ad esempio l’adozione delle aree verdi pubbliche da parte dei cittadini, i moduli didattici nelle scuole, le molte attività in sinergia con l’Ecomuseo delle Acque, ma molti altri progetti sono in calendario per il 2017: si andrà dal ripopolamento dei rondoni alle aiuole didattiche, dal coinvolgimento attivo dei giovani alle campagne educative per rifiuti e insetti nocivi, dalla progettazione di un sistema cicloturistico locale all’approvazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile” dichiara l’Assessore all’Urbanistica, Edilizia e Ambiente, Andrea Romanini. Il riconoscimento di miglior comune in Italia per la riduzione dell’impronta ecologica nel 2016 non è stato un punto di arrivo, bensì l’inizio di una nuova sfida: fare ancora meglio.

Dal 2017 si lavorerà quindi sul miglioramento degli stili di vita, sulla riduzione delle emissioni inquinanti, sulla valorizzazione del territorio da un punto di vista identitario e turistico.
Obiettivi ambiziosi, possibili grazie al lavoro corale dell’intera macchina amministrativa e all’interesse che i cittadini stanno dimostrando per queste iniziative.

Un percorso ormai tracciato e che ad ogni suo passo genera nuove idee, nuove opportunità. In questa piccola realtà il tema dell’ambiente si esprime in tutte le sue mille sfaccettature, dall’ambito sociale a quello didattico, passando per l’impegno personale e per la riscoperta dell’identità di una comunità estremamente legata al suo territorio.

Condividi