Padenghe sul Garda

Padenghe sul Garda è una ridente località del lago più grande d’Italia, con oltre tre chilometri di sponda e scorci panoramici di indubbia bellezza. Rientra a pieno titolo nell’area Valtenesi, zona collinare di produzione Vitivinicola e olearia. Il paese intorno all’anno 1000 sorgeva vicino al lago, gli abitanti poi si trasferirono sulle colline, trovando protezione dagli invasori nel castello appena costruito.

Il castello è situato su un colle dal quale si puo’ ammirare una vista suggestiva sul basso Garda ed ha conservato l’originaria struttura: solide mura di grossi ciotoli e tre torri sul lato nord-ovest.

Con Federico Barbarossa, Padenghe viene citato per la prima volta in un documento, quando nel 1154, l’Imperatore riconobbe al vescovo di Verona diritti su alcuni paesi in Valtenesi.

Anche durante la dominazione veneta Padenghe mantenne la sua importanza, i lsuo porto provvisto di dogana, divenne il più importante del lago di Garda per il trasporto del sale nelle località limitrofe.

Sopra un’altura oltre il castello, in una posizione dominante il lago, si trova la pieve di S.Emiliano risalente alla prima metà del XII secolo, esempio di romanico puro, a navata unica con abside semicircolare e copertura a vista.

Il centro storico è caratterizzato dalla Parrocchiale di S. Maria Assunta ad una navata con volta a botte risalente al 1682. Sono presenti pregevoli tele di importanti pittori quali: Zenone Veronese e Giovanni Andrea Bertanza e sculture lignee di Beniamo Simoni.

A fianco troviamo Villa Barbieri edificio settecentesco a due piani, la facciata è priva di intonaco, il portale risale al 1791 e si apre su un atrio formato da sei colonne, ora è sede del Municipio, il cortile interno, recentemente ristrutturato, è un suggestivo anfiteatro per ospitare eventi estivi.

Nella frazione Villa troviamo la chiesa dei Disciplini dedicata alla Madonna della Neve e nella frazione Pratello la chiesetta dedicata alla Visitazione della Vergine Maria ed a Sant’ Eurosia, all’interno vi è un piccolo gioiello di arte sacra:   un’icona del 500’ proveniente dall’isola di Creta raffigurante la Sacra Famiglia.

Padenghe sul Garda offre storia e cultura ,ma anche percorsi naturalistici , piste ciclabili e pedonali, come la bellissima   passeggiata a lago, spiagge attrezzate e due porti, uno dei quali privato. In quello comunale, nella stagione estiva attracca il battello che collega le località gardesane, sia bresciane che della sponda veneta.

L’estate è caratterizzata da un ricco calendario di eventi: musica, teatro, arte, ma anche sagre tradizionali ove gustare ricettea base di prodotti tipici: pesce di lago, olio di oliva e il vino.

A fine maggio Padenghe sul Garda diviene “Padenghe Verde”, dove si danno appuntamento le migliori aziende florovivaiste del territorio con esposizioni interessanti della filiera dell’architettura del verde.

Di grande richiamo anche Padenghe Medioevale, di fine agosto, con il caratteristico “incendio del castello”, spettacolo pirotecnico molto apprezzato.

Non mancano manifestazioni che danno risalto alla produzione enogastronomica del territorio, fondata su olio, vino e formaggi.

Gallery

[{"nome":"Padenghe sul Garda","coords":"45.509584,10.506376"}]

Indirizzo
Via Barbieri, 3

Provincia
BS

CAP
25080

Referente
Patrizia Avanzini, sindaco

Telefono
0309995644

Sito web
http://www.comune.padenghesulgarda.bs.it/

Email
sindaco@comune.padenghe.brescia.it