Racale

Superficie: 24 kmq

Popolazione: 10.892

Clima: Dal punto di vista meteorologico Racale rientra nel territorio del basso Salento che presenta un clima prettamente mediterraneo, con inverni miti ed estati caldo umide.

Il luogo vanta un lungo passato in cui popolazioni e dominazioni si avvicendarono lasciando testimonianza di civiltà differenti. La ricchezza della storia è percepibile ancora oggi nei resti di “specchie” e “dolmen” situati nelle campagne circostanti.Il paese si estende fino alla più prossima costa Jonica con la suggestiva marina di “Torre Suda”.   Racale, è un comune italiano di 10.892 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Situato nel basso Salento, dista 54 km dal capoluogo provinciale e 6 km dal mare Ionio.Comprende anche la località costiera di Torre Suda.

MONUMENTI E LUOGHI D’INTERESSE

CHIESA MADRE DI SANTA MARIA DE’ PARADISO

La Chiesa di Santa Maria de’ Paradiso, sede della Parrocchia di San Giorgio Martire, fu costruita dalla devozione del popolo intorno al XII secolo, così come si deduce da un’incisione lapidea.
Ricostruita nel 1756, presenta una sobria facciata in pietra leccese costituita da due ordini e scandita da alte lesene.A navata unica, nel suo interno si custodisce un pregevole altare maggiore ed un bassorilievo in pietra leccese che rappresenta il Cristo con ai lati i misteri della Passione.
Entrambe le opere sono del XV secolo. Qualche affresco bizantineggiante è ciò che resta del precedente edificio.La sacrestia è un piccolo museo dove sono custoditi monete romane, bizantine, veneziane e reperti archeologici messapici rinvenuti durante i lavori di restauro. Adiacente alla chiesa è la torre campanaria del 1535 rimasta indenne all’evento sismico.Un indizio della sua antichità la ricaviamo dalla visita del Monsignor Sanfelice del 1719, quando riporta una iscrizione con fondazione del beneficio laicale, databile alla fine del XII secolo o agli inizi del secolo successivo. Di fronte alla suddetta chiesa, nell’ex Palazzo d’Ippolito, è stata inaugurata da poco la biblioteca comunale, affidata alla cooperativa locale degli In-Disciplinati, il caffè letterario e il Museo dell’ Emigrante.

LA TORRE DELL’OROLOGIO

La torre attuale reca, in cima, la data della sua realizzazione. Fu ricostruita per sostituire la preesistente danneggiata dal terremoto del 1743. Nella sua ricostruzione si tenne presente la forma originaria descritta come quadrata. Sulla torre, già nel 1682 esisteva un orologio a campana che scandiva lo scorrere del tempo. La campana realizzata nel secolo XI scandì le ore liete e tristi della storia della nostra Città fino a quando non fu requisita per fonderla e ricavarne “sinistri” cannoni nella seconda guerra mondiale. All’orologio a campana seguì il montaggio di una macchina d’orologio, per dare l’opportunità di “vedere “ lo scorrere del tempo attraverso il quadrante dell’orologio, così come facciamo noi oggi. Nel 1864 Racale ebbe, ancora, un nuovo orologio e dopo qualche anno anche la sua meridiana.

CHIESA DELL’IMMACOLATA

La Chiesa dell’Immacolata Concezione di Maria, fu eretta per volontà della Confraternita e la costruzione fu completata nel 1677, come si leggeva nella lapide che fino al 1956 sovrastava il suo ingresso principale: questo tempio della santissima Vergine Immacolata costruito con le offerte dei fedeli fu completato il 12 Febbraio dell’anno del Signore 1677.

CHIESA DI SAN NICOLA PELLEGRINO.

Fu edificata in onore di San Nicola Pellegrino che soggiornò a Racale nel 1092. Risale al XII secolo come attesta la lapide di fondazione custodita al suo interno.
Danneggiata dal terremoto del 1743, venne riparata conservando alcune parti originali come il portale sormontato da una lunetta, brevi tratti del muro della facciata e la parte inferiore destra del muro di fondo, comprendente porzione dell’antico arco absidale

CHIESA MADONNA DEI FIUMI.

La Chiesa della Madonna dei Fiumi, situata presso il cimitero comunale, è sorta su un antico insediamento di monaci italo-greci. La scomparsa dei monaci, avvenuta nel XIV secolo, provocò la graduale distruzione dell’insediamento primitivo costituito da un vano scavato interamente nella roccia

CHIESA BEATA VERGINE ADDOLORATA.

Agli inizi del 1600 il popolo volle e costruì questa chiesa appena fuori dai sobborghi dell’antica Terra, nella località denominata “Li curti de lo Leo”. La chiesa venne intitolata a Santa Maria delle Grazie. Nel 1721, non più sufficiente alle esigenze del momento, la chiesa fu sottoposta a un sontuoso ampliamento. Dagli inizi del XIX secolo, il culto per la Madonna delle Grazie cominciò a scemare tant’è che l’edificio rimase abbandonato per decenni subendo gravi danni strutturali. Sotto la spinta del nuovo culto per i Misteri della Passione di Cristo e della Madonna Addolorata, in questa chiesa venne fondata la Confraternita di Maria SS. Addolorata che a partire dalla seconda metà dell’Ottocento ristrutturò e completò l’edificio nel 1897.

FRANTOI

Forte è la presenza dei frantoi ipogei sul territorio racalino. Erano scavati nella roccia per avere una migliore molitura dell’olio, in quanto questa necessita di una temperatura costante e che non sia troppo bassa.
Per questo venivano costruiti sul “Divo” ossia nel piano terra. Nel catasto del 1754 risultano:

  • Il trappeto della cutura;
  • Il trappeto grosso;
  • Il trappeto Curti Lei I, II, III;
  • Il trappeto Mancino;
  • Il trappeto Covitti;
  • Il trappeto Chiccu maraiddhu.

RACALE

Le attività economiche principali riguardano numerosi laboratori artigianali, soprattutto a conduzione familiare, accanto a microaziende e importanti calzifici.
Rilevanti sono anche i settori del legno e del mobile, del tessile, dell’abbigliamento, dell’alimentare, della meccanica e della pesca infatti una delle più belle risorse della nostra terra è il Mare e le tradizioni popolari tramandate a lui legate. Una di queste vecchie tradizioni è la pesca, infatti molti nostri concittadini, specialmente quelli più anziani, ricordano certamente alcuni pescatori, che dopo estenuanti notti passate in mare, effettuavano la vendita “porta a porta” del loro lavoro. Infatti, risale a circa la metà del XX sec. la realizzazione di uno scalo d’alaggio nella nostra marina, in località “Puzzacchio”, realizzato tra le ville eclettiche, sorte verso la fine dell’800 e gli inizi del‘900.

Non mancano poi le strutture ricettive come B&B, ristoranti dove gustare i piatti tipici locali, il campo sportivo che ospita i tifosi della nostra società di calcio “ASD – Città di Racale” che milita nel campionato di Promozione Pugliese e l’ “Atletico Racale” che milita nel campionato di Prima Categoria Pugliese – girone C. La città è inoltre servita da una stazione ferroviaria posta sulla linea Gallipoli-Casarano delle Ferrovie del Sud Est.

RACALE SOLIDALE

Numerose sono le associazioni che organizzano attività aventi come tema salute e benessere del cittadino e del territorio, come la biciclettata che si svolgerà nella penultima domenica di Maggio lungo le piccole strade delle nostre campagne, alla scoperta dei siti archeologici del nostro paese e lungo le coste della nostra marina; i gruppi di cammino e di ginnastica dolce per gli anziani e i tornei di tennis e di pingpong.

RACALE IN VIAGGIO

Ogni anno l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’associazione “Terra del Fuoco Mediterranea organizza ogni anno, sin dal 2005, il Treno della Memoria.

Trattasi di un progetto che unisce la visita al campo di Auschwitz – Birkenau e il faticoso viaggio lungo gli stessi itinerari percorsi dai treni della deportazione con un percorso educativo lungo quanto l’anno scolastico, proposto e realizzato a giovani che parlano a giovani. Il percorso ha l’obiettivo di accompagnare i giovani alla scoperta della storia non solo attraverso gli strumenti educativi preparati al centro studio della Terra del Fuoco, ma anche attraverso il dialogo, la riflessione e lo scambio con gli educatori dell’associazione.

RACALE VERDE

Un appuntamento fisso nel calendario annuale racalino è quello della giornata ecologica atta a ripristinare la bellezza della nostra zona costiera.Infatti numerosi sono gli spazi sistemati a verde, le passeggiate come ad esempio la nuova pista ciclabile, d’un colore azzurro brillante, che costeggia il lungomare della nostra marina, la farmacia, il pronto soccorso e tante villette private presso le quali poter villeggiare tranquillamente. Forte attrattiva è il fitto calendario estivo ricco di eventi, sagre e manifestazioni di vario tipo, organizzate principalmente dalla Pro Loco con il sostegno dell’amministrazione comunale.Fa bella mostra di sé la piccola chiesetta situata di fronte alla Piazzetta San Marco, dedicata alla Beata Vergine Maria Stella del Mare da poco eretta a sede parrocchiale, la cui festa si svolge la prima Domenica dopo Ferragosto, con l’ormai tradizionale e tanto attesa “Cuccagna” a mare, nel cosiddetto “Canale della Volpe”.

RACALE IN FESTA

Sono due le feste principali di Racale, quella del patrono protettore di Racale San Sebastiano, onorato dai cittadini del paese in ben quattro giorni di festeggiamenti. I racalini decisero di affidarsi al santo per aver protezione dalla peste edificando una chiesa in suo onore oggi non più esistente; quella dedicata alla Beata Vergine Maria Addolorata alla quale è dedicata un’intera settimana di incontri, festeggiamenti e preghiera per ricordare la sua fondazione di oltre cinquant’anni.

TORRE SUDA

A pochissimi chilometri da Racale si trova Torre Suda, bellissima località estiva, meta di numerosissimi turisti durante il periodo estivo, i quali possono recarsi presso lo sportello IAT (Informazione e Accoglienza Turistica) dove vi è del personale qualificato e pronto a dare informazioni in merito alle attrazioni turistiche, eventi, manifestazioni organizzate nel territorio salentino.

Meta consigliata è la torre, situata nell’omonima marina, fu eretta ne XVI secolo contro le incursioni turche che devastavano la penisola salentina. Ha una base scarpata e, sopra il cordolo si sviluppa con un corpo cilindrico fino al coronamento di piccoli beccatelli. In sommità sono presenti una caditoia e la garitta di vedetta. L’origine del nome “Torre Suda” si pensa possa risalire al fatto che la torre di avvistamento, smesse le sue funzioni militari, venne sigillata e usata come cisterna d’acqua per gli abitanti della frazione. La Torre in seguito alla traspirazione sembrava “sudasse”. Intorno ad essa si estende poi il nuovo giardino, caratterizzato dalla presenza di una vegetazione e di nuove specie botaniche adatte all’ambiente e al clima costiero. Questo bellissimo giardino inoltre, fa da cornice ai matrimoni che vengono celebrati all’interno della torre.

CONSULTA GIOVANILE

La Consulta è organo consultivo della Giunta e del Consiglio Comunale, ai quali presenta proposte e fornisce pareri su tematiche che interessano il mondo giovanile. In particolare, la Consulta si esprime nelle seguenti materie: scuola, Università, lavoro ed imprenditoria giovanile, ambiente, turismo, sport, spettacolo, cultura. Inoltre, resta in carica per tre anni.

STAISINERGICO

Staisinergico è un Coworking a Sud che si trova al primo piano del bellissimo Palazzo D’Ippolito nel centro storico di Racale. Uno spazio condiviso in cui liberi professionisti, artigiani, micro-imprenditori e studenti possono utilizzare una postazione di lavoro e delle aree comuni.

SERVIZIO CIVILE

A partire dall’anno 2014 il Comune di Racale si è impegnato ad istituire sul territorio il progetto Servizio Civile, un mezzo tramite cui i giovani possono toccare con mano la realtà che li circonda e mettersi così al servizio della comunità.
Dal 2014 sino ad ora il numero totale dei Volontari che sono stati ammessi dopo aver superato il colloquio previsto dal bando, è di numero venti volontari. Il Servizio Civile Nazionale consentirà al Comune di Racale d’avvalersi di personale giovane e motivato, che, stimolato dalla possibilità di vivere un’esperienza qualificante nel campo della solidarietà sociale e assicurandosi una minima autonomia economica, garantisce un servizio continuativo ed efficace.

CONSEGNA COSTITUZIONI

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Racale desidera essere accanto ai giovani concittadini nell’importante passaggio alla maggiore età in un momento pensato per la consegna della nostra Carta Costituzionale tenutosi presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo in Via Piemonte l’11 Dicembre 2015.

RADIO SANTUCCIAU

“Radio Santucciau” accompagna per tre giorni la festa in onore di San Sebastiano e racconta di una comunità, delle associazioni e delle persone che, lavorando sul territorio e per il territorio, hanno creato buone pratiche per lo sviluppo di idee concrete per la nostra città.

PARI OPPORTUNITA’

La Commissione pari opportunità è un organismo permanente di consultazione all’interno del Comune che ha come scopo quello di realizzare iniziative e/o azioni tese ad eliminare le disparità che le donne incontrano in tutti gli aspetti della loro vita: sociale, familiare, economico, lavorativo, ecc.; e politiche sulle pari opportunità. Va precisato che il concetto di Pari Opportunità si è molto ampliato includendo non solo le discriminazioni legate al genere, ma anche quelle determinate da altri fattori (razza, età, ecc.)

VIAVAI PROJECT

Viavai è un progetto di carattere artistico – culturale riguardante esperienze e pratiche di arte pubblica nel territorio salentino, con l’intento di creare nuove collaborazioni e sinergie insieme alle comunità locali.“Viavai. E’ qui che si crea un punto d’incontro e scambio di artisti provenienti dalla scena internazionale della “street art”.Giunto alla sua terza edizione il progetto ha raccolto una grande quantità di opere disseminate sul territorio del basso Salento realizzate da diversi artisti nazionali ed internazionali. Viavai Project è organizzato dall’associazione culturale WOW composta da: Matteo Bandiello, Niccolò Fortunato e Biagio Villa.

 

Gallery

[{"nome":"Racale","coords":"39.963119,18.093826"}]

Indirizzo
Via Fiumi Marina, 6

Provincia
LE

CAP
73055

Referente
Domenico Metallo, sindaco

Telefono
0833 90 23 11

Sito web
http://www.comune.racale.le.it

Email
affarigenerali@comune.racale.le.it