Un’impronta ridotta con gli incentivi per l’auto

I cittadini di Capannori (LU) possono usufruire degli incentivi ministeriali per convertire la propria auto trasformandola a Gpl o metano. Si tratta di un’opportunità che interessa i cittadini di 674 Comuni d’Italia, fra cui Capannori, perché aderenti all’iniziativa denominata “Carburanti a basso impatto” (Ibci), nata dall’accordo di programma tra il Ministero dell’Ambiente e una convenzione fra Comuni. La cifra complessiva stanziata è di 1. 807.500 euro.

Nel dettaglio, le tipologie di incentivo:

Incentivi alle trasformazioni a Gpl e Metano degli autoveicoli Euro 2 e Euro 3 immatricolati dopo il primo gennaio 1997. I bonus sono pari a 500 euro per il Gpl e 650 euro per il metano.

Incentivi Bi-fuel: sono destinati alle trasformazioni a Gpl e Metano dei veicoli commerciali inferiori a 3,5 t di categoria da Euro 2 in poi, immatricolati dopo il primo gennaio 1997. In questo caso, l’incentivo è pari a 750 euro per le trasformazioni a GPL e 1.000 euro per quelle a metano.

Incentivi Dual-fuel: sono rivolti alle trasformazioni diesel/Gpl e diesel/metano, dei veicoli commerciali inferiori a 3,5 t di categoria, con uso combinato dei due carburanti. Il sistema di assegnazione dei contributi è pari a 750 euro per ogni veicolo trasformato diesel/GPL e 1.000 euro per ogni veicolo trasformato diesel/metano.

Gli interessati devono prenotare la trasformazione a GPL o a metano preso un’officina aderente all’iniziativa (l’elenco delle officine è sul sito del Consorzio Ecogas.

Condividi