spreco alimentare

Amalio: una scommessa sociale

E’ stato inaugurato a San Lazzaro di Savena (BO) un negozio molto speciale: Amalio. Una scommessa sociale che tiene insieme solidarietà, lotta allo spreco alimentare, pratiche di cittadinanza attiva, convivialità e formazione.

La tari etica

Il Comune di Cassina de’ Pecchi (MI) ha introdotto delle detrazioni per quanto attiene la TARI, la tassa sui rifiuti, a favore di comportamenti virtuosi messi in atto da cittadini e utenze non domestiche. Si parte dal compostaggio domestico, che è incentivato con uno sconto del 10% per chi “dirotta” la parte umida dei propri […]

Lo sconto in bolletta per chi evita lo spreco

Le attività che doneranno almeno una quantità minima annua di prodotti alimentari non inferiore ai 3 Kg per metro quadrato di superficie complessiva dell’utenza, potranno usufruire dello sconto del 10% sulla parte variabile della tariffa dei rifiuti. Succede a Capannori (LU), avamposto italiano di economia circolare.

La sfida Zero Waste di New York è partita guardando al 2030

A poche settimane dalla fine della Sfida Rifiuti Zero : NYC Mayor’s Zero Waste Challenge (ZWC) voluta dal sindaco Bill de Blasio le 31 aziende partecipanti hanno ridotto del 60% la produzione di rifiuti destinati alla discarica o all’incenerimento La sfida che si concluderà il 15 giugno è parte integrante dell’ambizioso programma di New York […]

La sovrapproduzione alimentare è il problema, più che i rifiuti alimentari

I rifiuti alimentari e lo spreco di imballaggi sono un sintomo del problema che è la sovrapproduzione di cibo. Un’analisi di alcuni dati di fatto che arrivano da più fonti confermerebbe questa ipotesi e renderebbe necessario un diverso approccio del problema basato su un sistema produttivo agro-alimentare sostenibile che non produca più sprechi. L’attenzione verso […]

Di più, con meno

Su 375 azioni condotte da pubbliche amministrazioni per “fare di più con meno” e azzerare i rifiuti in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti 2015 (#Serr2015), il Comune di Desenzano del Garda (BS) è arrivato primo per il progetto “Chi apprezza il cibo non lo spreca” mirato a ridurre lo spreco alimentare a partire dai più giovani.

La Repubblica della Sobrietà

Perché mentre dal basso enti locali e reti di cittadinanza attiva sperimentano con successo processi e buone prassi che riducono lo spreco e tessono trame di solidarietà e buon senso, non si vede all’orizzonte una scelta altrettanto lungimirante da parte di un Governo che a parole è bravissimo ma che con i fatti fatica maggiormente.

Spreco zero

Un’idea intelligente per ridurre a zero lo spreco di cibo nelle mense scolastiche. Succede in una scuola di Asti. Ecco come, spiegato nell’articolo del maestro elementare Giampiero Monaca tratto da Comune-info.net. Sono ormai oltre nove anni che con i nostri bambini e le nostre bambine a scuola sperimentiamo con soddisfazione un sistema per gestire il momento […]

Apre ad Amsterdam Instock, un ristorante anti-spreco

Apre ad Amsterdam dopo un anno di gestione sperimentale Instock un ristorante dove il menù è realizzato a partire da prodotti alimentari che non possono più essere venduti nei supermercati. L’idea è nata ed è stata realizzata da quattro dipendenti della catena leader della grande distribuzione olandese Albert Heijn. Quotidianamente il camioncino elettrico di Instock […]

Dieci iniziative contro lo spreco di cibo

Food sharing, campagne di sensibilizzazione, corsi di cucina con gli avanzi. Fioriscono ovunque le iniziative contro lo spreco alimentare. Ogni anno il cibo ancora buono che viene gettato nella spazzatura è troppo. Si compra troppo cibo, si sbagliano le dosi, si rispettano alla lettera le date di scadenza impresse sulle confezioni e si spreca tantissimo. […]