consumo di suolo

Smettiamola con il consumo di suolo

La memoria presentata in occasione dell’audizione alla Commissione Agricoltura del Senato dello scorso 14 febbraio, alla quale hanno partecipato il coordinatore nazionale Marco Boschini e Bengasi Battisti, del Comitato Direttivo. Ringraziamo il Prof. Paolo Pileri del Politecnico di Milano per i contributi al testo. Con la presente ringrazio a nome dell’Associazione Comuni Virtuosi per l’opportunità che viene data per […]

Un manuale di difesa

Avete cancellato delle aree edificabili dal piano urbanistico? Avete una storia virtuosa come quella che raccontiamo qui di seguito da raccontarci? Segnalatecelo con una mail (info@comunivirtuosi.org), vi contatteremo al più presto! Vogliamo costruire un catalogo di esperienze che possa diventare un manuale di difesa del consumo di suolo attraverso la pratica virtuosa dello scambio di esperienze.

C’è chi dice no

«C’è chi dice no». Anche in tempi di crisi diffusa e di occupazione «gracile». Il sindaco di Bassano Bresciano (BS) ha trovato il coraggio e la coerenza di resistere alla corte di Amazon. Il colosso dell’e-commerce avrebbe voluto costruire un polo logistico da 280 mila metri quadri, ma la richiesta non è neppure arrivata in fase istruttoria.

La politica non ha più scuse

Abbiamo chiesto ad Alessandro Mortarino del Forum Salviamo il Paesaggio di rispondere a qualche domanda sulla proposta di legge popolare contro il consumo di suolo presentata ufficialmente da pochi giorni. Un testo importante, che rappresenta uno spartiacque che dovrà segnare parte della vita legislativa del Parlamento prossimo venturo. 1) Chi sono i promotori di questa […]

Norme per l’arresto del consumo di suolo

Fermare il consumo di suolo e recuperare il patrimonio edilizio esistente, riconvertire le aree abbandonate e valorizzare i centri storici e le periferie da un punto di vista urbanistico, socioeconomico e culturale. Da oggi una proposta di legge costruita dal basso raccoglie questi obiettivi e li consegna al prossimo Parlamento.

Prendiamoci cura del suolo

Fa tappa a Scontrone (AQ) l’unica edizione di novembre della Scuola di Altra amministrazione.

In questo modulo ci dedichiamo al suolo. Quello libero, ancora parecchio minacciato da ipotesi di cemento e asfalto nonostante il nostro Paese sia pieno di volumi inutilizzati e aree dismesse. Che cos’è il suolo? Perché la sua cura la consideriamo un grande progetto urbanistico, culturale e politico per il futuro italiano?

Chi si candida a salvare l’Italia?

Nella fiaba “I tre porcellini” di Jacobs Joseph il porcellino più grande ammonisce (invano) i due fratelli minori a costruire case più solide, anteponendo la sicurezza alle scorciatoie del tutto e subito… Sarebbe quindi il caso di provare ad unire le forze. Pretendere dai partiti e da tutti i candidati che si presenteranno alle elezioni del 2018 di mettere al centro la lotta senza quartiere all’abusivismo edilizio.

Rigenerazione urbana e tutela del paesaggio

Per dotare Modugno (BA) del Piano Urbanistico Generale (P.U.G.), strumento che regola il governo e l’uso del territorio a livello locale in coerenza con i principi e gli indirizzi della Regione Puglia, la Giunta Comunale guidata dal sindaco Nicola Magrone ha deliberato l’adozione di un apposito atto di indirizzo per l’avvio del procedimento. Un nuovo […]

Fame di suolo

Ormai l’Italia ha un suolo impermeabilizzato che è pari all’estensione di tre sue regioni, Campania, Liguria e Molise messe insieme, tre volte e mezzo l’estensione dell’Autostrada del Sole, e ancora una volta nel consumo sono in prima fila le grandi città, Torino e Roma su tutte, ma anche molti piccoli centri hanno messo a segno un poco invidiabile record.

La scelta errata di un sindaco pregiudica il futuro di un intero territorio

La domanda che oggi deve informare l’inizio di ogni progetto di territorio è se possiamo permetterci di continuare a cementificare i terreni più agricoli del mondo (come la Pianura Padana) e mettere a repentaglio la sovranità alimentare delle genti di altri paesi assieme agli equilibri di pace internazionali.