Premio Comuni Virtuosi 2014

È il comune di Frattaminore (NA) ad aggiudicarsi l’ottava edizione del Premio Comuni Virtuosi. Lo ha decretato oggi una giuria di esperti composta da personaggi del calibro di Luca Mercalli, Andrea Segré e Paolo Pileri (solo per citarne alcuni), in occasione della cerimonia di premiazione svoltasi nella splendida cornice del comune virtuoso di Agerola (NA).

Questa la motivazione della giuria: “Frattaminore è nel cuore della cosiddetta Terra dei fuochi. Da anni questo è l’epicentro delle cattive notizie, il luogo simbolo dove lo Stato perde e a vincere è sempre e comunque l’inquinamento e il malaffare. Ma come spesso accade quando si guardano le cose più da vicino, tolte le lenti dei media urlanti, si può scorgere una realtà parallela, diversa.  Il Comune di Frattaminore è a pieno titolo il vincitore 2014 del Premio Comuni Virtuosi. Per la somma della grandi e piccole progettualità messe in campo. Per la raccolta differenziata, la cura del territorio, le politiche energetiche. Perché è l’esempio della possibilità di cambiare (in meglio) anche nelle situazione più compromesse, apparentemente irrecuperabili”.

Ecco invece i premi di categoria: Rivalta (TO) si aggiudica il primo posto nella categoria GESTIONE DEL TERRITORIO, dove riceve una menzione speciale il Comune di Gangi (PA). Per la categoria IMPRONTA ECOLOGICA il primo classificato è il Comune di Casteldidone (CR). Per i rifiuti vittoria ex-equo per i comuni di Trento e Zero Branco (TV). Per la MOBILITA’ SOSTENIBILE il primo classificato è il Comune di Saronno (VA). Infine, nella categoria NUOVI STILI DI VITA, il migliore è risultato il Comune di Este (PD). Tutti i progetti dei vincitori sono visionabili nell’apposita sezione del sito.

Il Comune di Frattaminore si aggiudica un audit energetico del valore commerciale di 3.500 euro, che realizzerà su un edifico comunale indicato dal comune il Polo Tecnologico per l’Energia di Trento, partner tecnico del Premio.

Appuntamento al 2015 con una nuova edizione del Premio, nell’anno in cui l’Associazione Comuni virtuosi festeggerà il suo decennale.

Condividi