Un programma circolare per la plastica: riciclo per almeno metà del packaging

Nel maggio del 2016, la Ellen MacArthur Foundation ha lanciato l’iniziativa “The New Plastics Economy(NPE), un programma globale ambizioso che ha ottenuto ad oggi oltre 10 milioni di dollari di finanziamento e che coinvolge oltre 40 attori chiave in tutta la catena del valore.  “The NPE Catalysing Actioncostituisce il piano di azione che affronterà da tutte le angolazioni rilevanti una situazione complessa attraverso un approccio sistemico e collaborativo. Gli obiettivi del piano di azione che si svilupperà nel corso del 2017 sono in linea con i cinque pilastri su cui l’iniziativa è fondata. Le azioni e aree di intervento in programma per il 2017 (l’iniziativa proseguirà nel 2018 e oltre per esplorare altre aree ) sono :

Sistema di dialogo: mettere al centro dell’iniziativa la collaborazione tra tutti i soggetti che formano la catena del valore del packaging convocando le oltre 40 aziende leader, città e governi aderenti due volte l’anno, portando avanti allo stesso tempo progetti pilota collaborativi in modo sistematico;

Protocollo globale per le materie plastiche: intraprendere i passi necessari per la creazione di un protocollo di riferimento globale per la produzione del packaging di plastica, sviluppando in primis una prospettiva condivisa sulle maggiori opportunità di modifiche progettuali si arriverà a definire quali modifiche siano prioritarie nell’ottica di un potenziamento dell’economia del riciclo e della sicurezza dei materiali;

Progetti innovativi (Moonshots Innovation): lancio di due sfide (innovation challenges) in grado di ispirare un’intera generazione di esperti in scienze dei materiali e designers nel trovare soluzioni per quel 30% del packaging che necessita una sostanziale ri-progettazione attraverso l’innovazione;

Evidenza scientifica: concludere lo studio in corso con il Plymouth Marine Laboratory sull’impatto socio-economico delle materie plastiche nell’ambiente marino. Colmare lacune informative esistenti come, ad esempio, la conoscenza sul potenziale e limiti del riciclo chimico o dell’impiego di (additivi) traccianti nei materiali (per incrementare la resa dei processi di selezione e la qualità);

Coinvolgimento degli Stakeholder: a) incoraggiare il più ampio gruppo possibile di portatori di interesse a lavorare verso un cambiamento di sistema. Coinvolgendo, in particolare, i progettisti (dai quali dipende il successo di ciascuna delle tre strategie di transizione) e i decisori politici che possono garantire dei progressi nel breve termine; b) lanciare “The Circular Design Guide”, un punto di riferimento online sulla progettazione circolare insieme a IDEO (società internazionale leader nel campo del design) per ispirare e supportare progettisti, innovatori e protagonisti del cambiamento; c) coinvolgere e informare i responsabili politici in merito alla “visione” e alle raccomandazioni che sono parte dell’iniziativa per una nuova economia delle materie plastiche NPE.

Tabella della azioni per le tre strategie : Riprogettazione,Riuso,Riciclo

Scarica l’Executive Summary tradotto in italiano: NPE: Catalysing action-summary

 

CONTINUA A LEGGERE >>