Approfondimenti

Bere fuori casa: ridurre l’impatto (in sicurezza) si può fare

In tutto il mondo il consumo di bevande avviene sempre più spesso fuori casa e aumenta di pari passo la quantità di contenitori di cibo e bevande nel littering,  con gravi ripercussioni sull’ambiente e l’economia. Mentre esiste una soluzione per ridurre i contenitori di bevande nel littering urbano, ( ne costituiscono circa il 40%), per […]

Deposito su cauzione: anche la Catalogna lo valuta, e l’Italia?

Dopo diversi mesi di ritardo, e nonostante qualche esitazione dovuta alle pressioni provenienti dai produttori di bevande, il governo autonomo della Catalogna ha reso noto recentemente gli esiti di uno studio che evidenzia la fattibilità tecnica, legale e gli impatti economici derivanti dall’introduzione di un deposito su cauzione. La necessità di aumentare il tasso di riciclo […]

Un appello ai produttori di birra alla spina: il riuso non va dismesso ma implementato

Sino a qualche tempo fa chi sceglieva di bere una birra alla spina poteva pensare di eliminare l’impatto di imballaggi, seppur riciclabili come bottiglie e lattine. In futuro le cose potrebbero cambiare. Come abbiamo raccontato nel precedente articolo nutriamo più di qualche perplessità sulla scelta intrapresa da Carlsberg Italia di dismettere il sistema di riutilizzo dei fusti […]

Più plastica produciamo e consumiamo più ne mangiamo

Mentre si stima che la produzione di plastica raddoppierà nei prossimi 20 anni siamo alla prese con una bomba ecologica, un nuovo ecosistema formato dalla plastica accumulatasi nei decenni nell’ambiente marino e terrestre che non sappiamo ancora come gestire, ma che ci sta già gestendo.

Il giro del mondo del deposito su cauzione per i contenitori di bevande

L’impressionante aumento del marine litter ha contribuito a riaccendere l’interesse per un ritorno del deposito su cauzione per recuperare a fine vita i contenitori di bevande. I sistemi di deposito su cauzione, ( DRS: Deposit Return System) hanno dimostrato di essere lo strumento più efficace per rendere l’economia degli imballaggi post consumo più circolare. Principalmente […]

Imballaggi: fare di più con meno in tre mosse

In occasione della Giornata mondiale dell’Ambiente (World Environment Day) vi proponiamo un vademecum da seguire nella vita di tutti i giorni per ridurre l’impatto degli imballaggi e il volume dei nostri rifiuti.

Imballaggi in plastica, il nuovo Cac è davvero efficace per promuoverne la riciclabilità?

L’Associazione Comuni Virtuosi –ACV interviene sul nuovo sistema di diversificazione contributiva per gli imballaggi in plastica e si interroga sulla sua efficacia in relazione agli obiettivi dichiarati. Gli imballaggi non sono tutti uguali perché sono le caratteristiche progettuali a determinarne un maggiore o minore impatto ambientale. Se una bottiglia in PET trasparente è facilmente riciclabile […]

Non dismettiamo i fusti di birra riutilizzabili: un appello a Carlsberg, e non solo

Per una vera economia circolare nel settore degli imballaggi industriali le aziende, anziché dismettere i sistemi riutilizzabili, dovrebbero rivedere quei sistemi non più performanti a livello di impatti ambientali complessivi alla luce delle nuove esperienze di successo attuabili con la logistica inversa. Oppure occuparsi personalmente, o assumersi la responsabilità economica, dell’organizzazione di un take back […]

Non c’è economia circolare senza riuso: anche per la birra

L’industria della birra del settore artigianale indipendente, più attento alle esigenze dei propri territori, sta rivalutando il sistema del vuoto a rendere con bottiglie in vetro riutilizzabili in varie parti del mondo. Come abbiamo raccontato ci sono progetti in corso e altri che stanno per partire, e anche di un certo ordine di grandezza, come […]

Diversificazione contributiva per la plastica: occasione mancata ?

LEGGI ANCHE IL NOSTRO COMUNICATO STAMPA  Nel febbraio 2016 il Conai ha approvato il progetto di diversificazione contributiva per gli imballaggi in plastica gestiti dal consorzio Corepla che entrerà in vigore nel gennaio del 2018. La diversificazione contributiva va ad agire sul CAC, il Contributo Ambientale Conai che produttori e utilizzatori di imballaggi pagano ai […]